domenica 18 gennaio 2009

Promossi & Bocciati di Sampdoria-Palermo

Bresciano: I quattro torrioni rosso scarlatto del “Ferraris” devono portargli particolare fortuna: con la doppietta di questo pomeriggio, l’australiano rosanero è già al quarto certo genovese in carriera (sommando i due col Parma, nel 2004 e nel 2006). Più che il compatriota Mr. Crocodile Dundee, ricorda il Mel Gibson di Arma letale: semplicemente spietato. Voto 7,5

Amelia: Chiamato in causa, risponde: “Presente!”. Voto 7

Balzaretti e Liverani: Uno corre grintoso, l’altro trotterella con classe. Emblemi di un Palermo di lotta e di governo che pur senza due pezzi da novanta quali Miccoli e Carrozzieri guarda - con merito - all’Europa. Voto 6/7

Padalino: Forse, lo svizzero è l’unico doriano a meritarsi la sufficienza piena e ad elevarsi dal grigiore dell’undici di Mazzarri (che confusione! Voto 5). Arrivati a ’sti punti, i suoi conterranei del WWF dovrebbero cominciare a salvaguardarlo. Voto 6,5

Bovo: Riuscire a farla franca oggi e uscire dal campo addirittura con la fedina disciplinare illibata è un piccolo capolavoro da genio del crimine. Al Capone fu incriminato per molto meno. Voto 6

L’esordio di Pazzini: Si batte e si sbatte, fa qualche buona sponda, ma la porta non la vede mai. Voto 6 --

L’esordio di Marilungo: Un flebile raggio di sole nel buio pesto di questo triste giro di boa blucerchiato. Voto 7 +

Lucchini: La cosa migliore della sua partita? L’ammonizione che lo costringerà a guardare dal divano il posticipo di San Siro. Una calamità. Voto 4,5

I gol mangiati da Sammarco: Mercoledì all’“Olimpico” l’antipasto di fronte ad Artur; oggi a Marassi un piatto prelibato - quello del possibile 1-0 - divorato a due passi da Amelia: buon appetito Paolo, intanto il Doria deve iniziare a guardarsi dietro. Voto 2

Federico Berlingheri
(Goal.com, 18 gennaio 2009)

2 commenti:

Francesco ha detto...

Davvero inspiegabile questa crisi della Samp...eppure di qualità questa squadra ne ha tante, anzi tantissimi. A mio avviso è un problema di motivazioni: quest'anno i giocatori doriani sembrano scarichi, senza mordente. E poi manca tanto Maggio: i risultati dimostrano che al sua qualità sulla fascia e la sua incredibile vena realizzativa mancano da morire ai colori blucerchiati!

Federico ha detto...

Ciao Francesco,
tutto ciò che scrivi è plausibile, anzi plausibilissimo. Penso anch'io che sia una questione più che altro mentale e non si capisce il perché visto che la maggior parte della squadra è composta da ragazzi (Accardi, Gastaldello, Sammarco solo per citarne alcuni) nel pieno della propria carriera. Resta il fatto che occorre aggiungere quel qualcosa in più, altrimenti la vedo dura, nonostante i 5 punti di vantaggio sulla terzultima.
A presto,
F.