domenica 7 dicembre 2008

Promossi & Bocciati di Sampdoria-Genoa

Milito: C’era una volta un Principe… Inizia così una favola tutta a tinte rosse e blu che in questa serata di dicembre ha scritto il suo ennesimo capitolo. Un capitolo dolce come il miele, dolce come un bacio capace di risvegliare una stracittadina tanto brutta da parer vittima di un sortilegio. Il nobile centravanti di Bernal scende dal cavallo bianco, ci mette la testa, puf!, 0-1. E tutti - i genoani - vissero felici e contenti. Voto 7,5

Cassano: La sente la partita, forse troppo. Chissà quante volte, con l’immaginazione, se l’è giocata e rigiocata. E, all’appuntamento più importante, ci arriva carico, forse troppo. Peter Pan prova - al solito - a far volare i suoi, a prenderli per mano, ma è perennemente braccato da almeno due avversari. Stavolta - ahilui - ha la meglio la ciurma di Uncino. Voto 6

Rossi: Un cuore grande così. Voto 6,5

Criscito vs Padalino: Sulla mancina genoana, al partenopeo Mimmo tocca un compito non da poco: chiudere sullo scattante elvetico Marco. Concentrato e guardingo, il 4 rossoblù spegne sul nascere la maggior parte delle iniziative del 20 blucerchiato, aggiudicandosi il duello fra zazzere bionde. Voto 6,5 al primo, 6 al secondo

Fornaroli: El Tuna entra e, in spaccata, ci mette una pezza; il teramano Di Liberatore tarpa le ali alla gioia del suo primo gol in A. Voto 6 +

Gli ammoniti e il gioco spigoloso: Biava, Franceschini, Sculli, Milanetto, Motta e Delvecchio nel primo tempo; Padalino, Rubinho, Campagnaro, Cassano e Stankevicius nel secondo. In totale fa poco spettacolo, tanti calcioni e undici sanzioni: Farina conferma la tendenza al cartellino facile ma stavolta non sbaglia. Voto 4

Bocchetti: Dentro a sorpresa, dopo l’uomo-partita, risulta il migliore in campo. Morde deciso e pulito, il Mastino napoletano. Se il fortino rossoblù regge fino all’ultimo è soprattutto per merito suo. Voto 7

I battibecchi Sculli-Cassano: L’uno calabrese verace, l’altro barese doc: per capirli sarebbe servito l’interprete. Voto 3

Le Gradinate prima del fischio di inizio: Il solito spettacolo, quello di sempre, quello del Derby della Lanterna. Voto 10

Federico Berlingheri
(Goal.com, 7 dicembre 2008)

3 commenti:

Federico ha detto...

A tutti i lettori di Goal.com che passano per queste pagine.
Molto spesso, i voti della cronaca non li dà chi deve fare i Promossi&Bocciati. Molto spesso quindi (proprio come ieri sera) ci si ritrova a dare giudizi sulla base di voti su cui non si è d'accordo.
Ciao,
Federico

Anonimo ha detto...

i voti alle gradinate li darei rovesciati, non 10 ma 01. e so che mi hai capito
ciao
s

Francesco ha detto...

eccessivo il voto a Milito, si può essere d'accordo sul fatto che i grandi giocatori capitalizzano anche l'unica occasione, ma se i due difensori della samp non sbagliano il movimento non avrebbe avuto nemmeno quella, il 7 andava più che bene. Un pochino di più va a Cassano per come ha caricato l'ambiente e perché comunque è l'unico a creare qualcosa (poi sta ai compagni concretizzare, è mancato il maggio della situazione). Arbitraggio quasi sufficiente (sul gol di Fornaroli sbaglia l'assistente) e a me le gradinate son piaciute solo all'inizio poi troppe pause