mercoledì 29 aprile 2009

Marilungo e Derby: al Doria sale la febbre

BOGLIASCO (GE) - Chi si loda s’imbroda recita un vecchio adagio popolare. È il caso, più o meno, di Guido Marilungo, che pur non essendosi mai autoincensato - da ragazzo umile qual è -, di lodi in questi giorni ne ha ricevute a bizzeffe. Talmente tante da fargli venire la febbre. Febbre della domenica sera, verrebbe da dire, quando i media nazionali hanno cominciato a dedicargli attimi preziosi rubati alle grandi di turno; e pure dei giorni successivi, al punto che i quotidiani l’hanno esaltato all’unisono con voti altisonanti nei classici pagelloni del lunedì e persino il Corriere della Sera è arrivato, ieri, a dedicargli un titolo. La sbornia di complimenti, dunque, non ha fatto bene sotto il profilo salutare al non ancora ventenne centravanti marchigiano, autore domenica contro il Cagliari della prima doppietta in Serie A.

Proprio Marilungo risulta l’unico indisponibile in casa Sampdoria alla ripresa degli allenamenti. Nel silenzio del “Mugnaini” di Bogliasco, dove le bocche rimarranno cucite fino a domenica sera per mantenere la concentrazione ed evitare distrazioni, i blucerchiati hanno cominciato tra atletica ed esercizi sul campo la settimana che li condurrà dritti dritti al centesimo Derby della Lanterna. Tutti abili e arruolabili per mister Walter Mazzarri e il suo staff, compresi gli ex acciaccati Pietro Accardi, Andrea Raggi e Michele Ferri. Il cammino verso il posticipo della trentaquattresima giornata è ancora lungo, ma pare proprio che i primi due, tenuti precauzionalmente a riposo in campionato, siano destinati a partire titolari al fischio di inizio della stracittadina: Accardi in difesa, nel tradizionale ruolo di centrale mancino, e Raggi in mediana, sulla corsia di destra, al posto di Padalino, pronto eventualmente a subentrare a gara in corso.

Intanto, a proposito di stracittadina, tra i sostenitori sampdoriani - sempre in attesa di notizie di biglietteria circa la finale di Coppa Italia del prossimo 13 maggio - c’è già gran fermento. E, in vista del Genoa, c’è da registrare il prevedibile esaurimento dei posti di Gradinata Sud. Dopo le code e l’exploit del primo giorno di vendita in prelazione (circa 8.200 i tagliandi staccati lunedì), nel primo pomeriggio di ieri è arrivata la conferma del definitivo sold out. Per tutti gli abbonati blucerchiati alla stagione in corso ancora sprovvisti di tagliando resta comunque a disposizione un quantitativo di biglietti per il Settore 6, comunemente conosciuto come “gabbia”. Tali biglietti rimarranno in vendita al prezzo di 25 euro presso il Sampdoria Point di via Cesarea e il Punto vendita stadio sotto la Tribuna inferiore di Marassi, fino all'esaurimento degli stessi ed entro il termine delle ore 20 di domani. Nell’improbabile caso di tagliandi invenduti, la fase di vendita libera scatterebbe nella mattinata sabato 2 maggio per concludersi in serata.

Federico Berlingheri
(il Giornale, 29 aprile 2009)

2 commenti:

http ha detto...

Ma non hai scritto per il derby?

Federico ha detto...

Ciao,
no, non ho scritto nulla. Per il Giornale hanno fatto i colleghi, per Goal.com pure. Ne ho parlato nel Tg di Samp Web Tv di ieri, poco però visto che non abbiamo i diritti delle partite in "trasferta" prima delle 72 ore.
A presto,
F.